Cessione del quinto per imprese con meno di 15 dipendenti

Cessione del quinto per imprese con meno di 15 dipendenti

Come funziona la cessione del quinto per le imprese con meno di 15 dipendenti?
Vediamolo insieme.

La cessione del quinto è una tipologia di prestito dedicata a dipendenti pubblici, privati o statali e pensionati. Prevede una trattenuta di un quinto dello stipendio o della pensione.

I requisiti richiesti per i dipendenti pubblici, statali e privati sono:

  • Essere residenti in Italia;
  • Essere in possesso di un contratto a tempo indeterminato;
  • Avere un’età compresa tra i 18 e i 63 anni.

Per i pensionati, invece:

  • Avere un’età non superiore agli 85 anni alla fine del piano di rimborso;
  • Ricevere una pensione con un importo minimo al netto della quota cedibile per il prestito.

Altri elementi essenziali che rappresentano la differenza per la richiesta e il successivo ottenimento della cessione sono due: il contratto di lavoro che si possiede e la tipologia di azienda per cui si lavora.

Per le piccole imprese, ovvero le attività che contano meno di 15 dipendenti, ottenere il finanziamento è una questione più articolata e complessa. Questo avviene perché spesso queste piccole aziende sono considerate dalle società finanziarie come meno affidabili delle medie e grandi imprese.

In ogni caso, seppure con qualche difficoltà in più, anche i lavoratori di piccole aziende possono richiedere la cessione del quinto.

Gli istituti finanziari attueranno un’attenta e delicata analisi, basandosi sui requisiti relativi ai dipendenti, elencate precedentemente in questo articolo, e sul grado di affidabilità dell’azienda in cui lavorano.

L’erogazione del finanziamento procederà con le stesse modalità previste per i lavorati di attività con più dipendenti: una volta calcolata la rata massima, sarà possibile detrarre un massimo del quinto (20%) della busta paga.

Ricordiamo, però, che la decisione per la concessione del prestito spetta sempre alla società finanziaria a cui viene fatta richiesta di credito. Non esiste una regola di base: ogni istituto valuta la possibilità di concedere il sussidio sulla base delle proprie esigenze, analizzando la disponibilità economica del richiedente e la solidità dell’azienda.

Per maggiori informazioni e approfondimenti sul tema gli esperti de IlQuinto.net sono a tua disposizione allo 0423-715976.

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-color: #934090;background-size: initial;background-position: top center;background-attachment: initial;background-repeat: initial;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 650px;}